Statement

Matteo Negri è nato a S.Donato Milanese (MI) il 13 Luglio 1982, vive e lavora a Milano.

“Io sono un equilibrista prestato alla scultura. La mia indagine si avvale di un utilizzo eclettico dei materiali plastici. Mi interessa indagare il ruolo della scultura e la sua funzione nella contemporaneità; studio la seduzione visiva della forma, attraverso la manipolazione della materia, partendo da oggetti reali o immaginari. I miei lavori sono sculture a tutto tondo, installazioni ambientali e opere murali.”

Curriculum

Mostre personali

2017

Diciassette sculture a colori

a cura di Pietro Gaglianò e Ivan Quaroni

Lorenzelli Arte, Milano

2016

Piano Piano

a cura di Alberto Fiz ,

con un intervento critico di Lorenzo Bruni

ABC-ARTE Genova (Ge)

Straight into the corner

a cura di Vittoria Coen

Kompatscher Galerie Hofburg

Bressanone (Bz)

Splendida villa con giardino, viste incantevoli

a cura di Daniele Capra ,

con un intervento critico di Flaminio Gualdoni

Casa Testori, Novate Milanese (Mi)

2015

Multiplicity

a cura di Ivan Quaroni

ABC-ARTE, Milano (Mi)

Kamigami

Galleria Monopoli, Milano (Mi)

Dis-moi une chose

a cura di Alberto Mattia Martini

Melzi Fine Art, Milano (Mi)

2013

Il favoloso mondo di Teo!

a cura di Roberta Semeraro

Palazzo Morelli Fine Arts, Todi (Pg)

Una cosa divertente che non rifarò mai più

a cura di Viana Conti,

con un intervento critico di Milovan Ferronato

ABC-ARTE, Genova

In Love

a cura di Antonio Borghese

spazi pubblici / Cerruti Arte Contemporanea,

Santa Margherita Ligure (Ge)

2012

Drop Me a Line

a cura di Giulio Cappellini

Cappellini Showroom, Bruxelles (B)

2011

Super L’Ego

a cura di Patricia Chicheportiche,

con un intervento critico di Mattia Zappile

Galerie 208, Parigi (F)

Art Paris

con Galerie 208

Grand Palais, Parigi (F)

2010

L’Egoïsme

a cura di Patricia Chicheportiche

Galerie 208, Parigi (F)

2010

L’Ego ©

Galerie 208, Parigi (F)

L’Ego ©

a cura di Ivan Quaroni

Fabbrica Eos, Milano

2009

L’Ego ©

Galerie 208, Parigi (F)

L’Ego ©

a cura di Ivan Quaroni

Fabbrica Eos, Milano

2008

Ogni cosa era più antica dell’uomo e vibrava di mistero

a cura di Luca Doninelli,

con un intervento critico di Simone Facchinetti

Oratorio di San Lupo, Bergamo

2007

In Vitro

a cura di Ivan Quaroni

Galleria Annovi, Sassuolo (Mo)

2006

Piccolo Paesaggio

a cura di Giovanni Agosti

Galleria Obraz, Milano

2004

Motor Show

a cura di Giuseppe Frangi,

con un intervento critico di Marina Mojana

Spazio Vita, Milano

Motor Power Engine

a cura di Marina Mojana

Officina Etnica, Milano

Mostre Collettive

2016

Contexto

a cura di Casa Testori

Spazi pubblici Edolo (Bs)

Principio di indeterminazione

a cura di Ivan Quaroni

ABC-ARTE, Genova

2013

Un Pallino in testa

ABC-ARTE, Genova

2012

Parcours Out Fiac

con Galerie 208

spazi pubblici, Parigi (F)

Parcours Off 7

a cura di Patricia Chicheportiche

spazi pubblici, Parigi (F)

2010

Pensiero Fluido

a cura di Alberto Mattia Martini

Spazio Oberdan, Milano

2009

Giorni Felici, 22 Artisti in 22 Stanze a Casa Testori

a cura di Associazione Testori

Casa Testori, Novate Milanese

2008

Hyper-Organic, Ambiente Emergente

a cura di Piero Addis,

con un intervento critico di Jacqueline Ceresoli

Fondazione La Triennale, Milano

Dissonanze. Artisti nell’Arena

a cura di Giuseppe Frangi

Sala Appiani, Arena di Milano, Milano

2007

Allarmi 2. Il Cambio della guardia

a cura di Ivan Quaroni, Norma Mangione, Alessandro Trabucco e Cecilia Antolini

Caserma De Cristoforis, Como

2006

Milano Africa

a cura di Marina Mojana

Fabbrica del Vapore, Milano

2005

Superplastica, Sculture del Disequilibrio

a cura di Ivan Quaroni

Castello di Casalgrande Alto, Reggio Emilia

2004

With Love 3

a cura di Marina Mojana

Palazzo dell’Arengario, Milano