Kamigami, 2015

Vista dell’installazione / installato view

Particolare “Kamigami” / “Kamigami” ‘s detail

“Kamigami” ferro cromato, legno e resina, dimensioni varie – particolari / chromed iron, wood and resin, different dimensions – details

Vista dell’installazione / installato view

“Mondrian Multiplo” ferro cromato, cm 32 x 32  / chromed iron, cm 32 x 32

“Sfumature di nero” stampa su alluminio e colori per vetro, cm 60 x 40 / print on alluminio and glass colors, cm 60 x 40 

 

Kamigami

Dal 19 febbraio al 2 aprile 2015 / from 19 February to 2 April 2015

Galleria Monopoli, Milano / Milan

 

Presso la Galleria Monopoli di Via Ventura 6, Milano, Matteo Negri presenta :“Kamigami”. Tre sculture e alcune opere a parete, per raccontare il più recente sviluppo creativo del giovane artista italiano. “Kamigami” ovvero: infinito, pluralità, ripetizione, in giapponese. “Kamigami” difatti è una mostra che sviluppa uno dei lavori più noti di Matteo Negri, i progetti “Omaggio a Mondrian”. La sperimentazione è nata ponendo sul piano orizzontale le sculture che, viste in sezione, si trasformano in un insieme di volumi, una sorta di skyline. Circondando l’opera sui quattro lati con delle pareti a specchio, Matteo Negri ottiene un cubo dalle potenzialità straordinarie: guardando all’interno, infatti, la scultura si confonde con la propria immagine riflessa, che si rispecchia a sua volta sulla parete opposta, generando una ripetizione all’infinito del soggetto. Una “scatola magica” o “Kamigami box”, che disorienta l’osservatore nel contrasto fra contenitore solido e stabile e contenuto prodigioso ed ingannevole, grazie anche al sapiente utilizzo dei colori complementari. Ma Matteo Negri non si ferma qui: prosegue la propria sperimentazione introducendo una macchina fotografica nel contenitore e scattando una serie di immagini che poi stampa su vari supporti, sui quali interviene attraverso azioni pittoriche. Ne ottiene delle rappresentazioni astratte che generano delle prospettive, dei paesaggi che rimandano all’immaginario fantascientifico e assorbono totalmente chi li guarda. Da un elemento plastico e molto delineato nelle tre dimensioni ad un elemento sfuggente e completamente bidimensionale: questo è il percorso nel quale ci conduce la nuova avventura dei “Kamigami”.

Galleria Monopoli, via Ventura 6, is proud to present Matteo Negri’s solo show in Milan: “Kamigami”. Three sculptures and some works on the wall, to tell the latest creative development of the young italian artist. Infinite, plurality, repetition, is what in Japanese “Kamigami” means. Infact is an exhibition that develops one of the most famous work of Matteo Negri: his projects “Homage to Mondrian”. His research was established by placing on an horizontal plane the sculptures, which viewed in section, are transformed into a set of volumes, a kind of skyline. Surrounding the artwork on all four sides with mirrored walls, Matteo Negri creates a cube with an extraordinary potential: looking inside the sculpture is confused with his own reflection, which in turn reflects on the opposite wall, generating an infinite repetition of the subject. A “magic box” or “Kamigami box”, which disorients the viewer in the contrast between the solid and stable container and the contents prodigious and misleading, thanks to the clever use of complementary colours. But Matteo Negri does not stop there: pursues his experimentation by introducing a camera into the box and takes a series of images, that prints on various media, on which intervenes through pictorial actions. He gets abstract representations that generate prospects, landscapes that recall an imaginary fiction and totally fascinate those who watch them. From a plastic element and very delineated in three dimensions to an elusive element and completely two- dimensional: this is the path that leads us to the new adventure of “Kamigami”.